Fabregas fischiato, il Barcellona lo cede. Il Milan ci pensa

02 maggio alle 20:00

Il figliol prodigo non è più gradito. E' questo il verdetto del Camp Nou dopo l'umiliante 0-3 con il Bayern Monaco e la conseguente eliminazione in semifinale di Champions League. Senza Messi, il popolo blaugrana si aspettava molto di più da Cesc Fabregas che ancora una volta ha fallito la prova del 9. In tutti i sensi. Preso dall'Arsenal per giocare accanto a Xavi e Iniesta in mezzo al campo, a Barcellona Cesc è stato impiegato soprattutto da punta centrale, il cosiddetto falso nueve, che tanto piace in Spagna, senza mai fare realmente la differenza. Risultato? Fischi, insulti e le prime voci di un addio al termine della stagione, nonostante un contratto fino al 2016.

Il Barcellona in questi giorni non ha preso una posizione ufficiale per smentire i rumors, ciò significa che in caso di offerta (almeno 30 milioni di euro) si metterà intorno ad un tavolo a discutere. Fabregas, dal canto suo, non ha mai gradito la posizione in campo e a fine stagione parlerà con lo staff tecnico per mettere i puntini sulle "i". L'Arsenal, intanto, ha lanciato i primi segnali, il Milan, che ha trattato lo spagnolo in passato osserva, consapevole però che l'investimento sarebbe importante. Per un classe 1987 ne vale ancora la pena.

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.