Juventus: Raiola dietro l'affare Ibra nasconde l'adeguamento per Pogba

Juventus Pogba esulta
06 marzo alle 17:27

In questi giorni molti organi di stampa hanno riportato dei numerosi contatti tra Raiola e Marotta riconducendo gli stessi ad una possibile trattativa che vorrebbe il ritorno di Zlatan Ibrahimovic in maglia bianconera.

In realtà, che i contatti tra il procuratore ed il direttore generale della Juventus ci siano stati è indubbio ma che l'oggetto dei loro discorsi sia stato il futuro dello svedese è più rispondente ad una suggestione giornalistica che alla realtà. L'ingaggio e l'età di Ibra, infatti, sono completamente fuori da ogni logica di mercato portata avanti dalla società bianconera. La Juve continua a cercare un top player per l'attacco, ma il profilo è quello di un giocatore che oltre ad una grande capacità realizzativa (qualità riconosciuta allo svedese) possa diventare un tassello fondamentale della Juventus del futuro. In quest'ottica Ibra rappresenterebbe soltanto un investimento a breve scadenza, vista la cartà d'identità del giocatore del Paris Saint Germain.

Ma allora perchè Raiola continua ad avere stretti rapporti con Marotta se riportare Ibrahimovic a Torino è una pista impraticabile? In realtà, il discorso portato avanti da Mino Raiola verte sulla situazione del giovane Paul Pogba e sull'adeguamento del suo contratto.

Sul talento del giovane centrocampista francese non ci sono più dubbi e la fiducia concessa a Pogba da Conte, dimostra che siamo di fronte ad un giovanissimo campione. Le prestazioni dell'ex gioiellino di Ferguson non sono sfuggite ai dirigenti del Manchester City che hanno chiesto lumi sulla situazione contrattuale del giocatore proprio al suo procuratore. Raiola, forte delle sirene degli sceicchi, non ha perso tempo ed ha informato Marotta dell'accaduto per far capire alla dirigenza bianconera che urge un adeguamento dell'ingaggio del giocatore se non si vogliono alimentare idee di trasferimentonel francese e soprattutto nel suo procuratore.

Soltanto pochi giorni fa, Raiola aveva dichiarato in merito a Pogba: “Lui è un talento cristallino, e di simili, in giro, non se ne trovano poi molti. Nella sua affermazione è fondamentale l'ambiente della Juventus dove lo stanno aiutando a crescere. Non ci sono segnali che facciano pensare a un addio a fine stagione". 

Come spesso accaduto, quindi, Raiola sta cercando di monetizzare al massimo da uno dei giocatori della sua scuderia. Da una parte ostenta soddisfazione per l'avventura bianconera, ma non smette di pressare i dirigenti della Juventus per ottenere un adeguamento contrattuale del proprio assistito che attualmente percepisce 1 milione di euro annuo. Marotta conosce la pericolosità di Raiola ed il valore di Pogba ed ora dovrà dimostrarsi in grado di sapere gestire una situazione più complicata di quanto si pensi.


Giuseppe De Los Reyes

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.