Santon: 'Mi vuole la Roma, il Newcastle ha detto no. Punto ai Mondiali 2014'

Getty Images
06 luglio alle 23:00

Ora del thé, appuntamento in esclusiva con Davide Santon per i lettori di Calciomercato.com. Da due giorni l'ex terzino dell'Inter ha ripreso gli allenamenti a Newcastle, agli ordini di Alan Pardew. Vacanze finite, si torna a sgobbare sotto il pallido sole inglese. Anche se forse Davide avrebbe rinunciato volentieri a qualche giorno di villeggiatura per far par parte della spedizione italiana a Euro 2012.

 
"Sarebbe stato fantastico. Ma non ci sono rimasto male, Prandelli ha fatto le sue scelte e io mi sono limitato a tifare per gli Azzurri davanti alla tv. Hanno fatto un grande torneo, peccato solo per la finale. C'è da dire però che la Spagna è davvero forte e quando siamo rimasti in 10 era quasi impossibile fare risultato".
 
In futuro confidi di tornare in Nazionale?
"Beh, un po' ci penso. Ma bisogna andare per gradi: se continuo a fare bene qui in Premier League, allora so che avrò le mie chances. Nel 2014 ci sono i Mondiali in Brasile, io vorrei esserci".
 
Per il momento sei il capitano dell'Under 21, dove però non ci sarà più Ciro Ferrara, nuovo allenatore della Samp. Dispiaciuto?
"Devo dire la verità, io un po' me l'aspettavo. Il mister dopo l'ultima gara con l'Irlanda ci aveva confidato che con ogni probabilità avrebbe proseguito su altre strade. Io gli auguro tutto il bene possibile a Genova. Per me Ferrara è stato importante, mi ha ridato fiducia in un momento difficile, dandomi anche la fascia di capitano e saggi consigli".
 
Torniamo in Inghilterra: come inizia la nuova stagione al Newcastle? 
"Siamo molto carichi. L'anno scorso abbiamo sfiorato la qualificazione in Champions League, qualcosa d'impensabile a inizio anno. Alla fine è arrivata l'Europa League, che per il club è sempre un bel traguardo".
 
E in Europa potresti ritrovarti di fronte l'Inter...
"Ci ho pensato, sarebbe emozionante tornare a San Siro. Ma, se posso scegliere, spero di non affrontare i nerazzurri. Stanno mettendo su una bella squadra e come avversari sarebbero temibilissimi".
 
A proposito di Inter e Newcastle, tutti vogliono Debuchy. Non ti danno fastidio queste voci di mercato?
"No, io sono tranquillo. Alla fine dello scorso anno Pardew mi aveva avvertito che la sua intenzione era di farmi giocare a destra, ma anche che sarebbe arrivato un altro terzino. Ben venga Debuchy o chi per lui, se si tratta di un buon giocatore che può aiutare la squadra. Poi vediamo chi il mister deciderà di schierare...".
 
Se proprio non sei convinto, la Roma sta cercando un terzino...
"Lo so, lo so (ride ndr). I giallorossi si sono fatti vivi un po' di tempo fa, ma il Newcastle si è subito rifiutato di cedermi. A me va bene, perché mi sono ambientato in Inghilterra e non ho intenzione di muovermi. Sono qui solo da un anno, è troppo presto per rifare le valigie e tornare".
 

Marco Guidi

Commenta

Grazie per averci inviato il tuo commento. E' stato ricevuto e verrà valutato. Se sarà ritenuto pubblicabile sarà online a breve. Il sistema non accetta pubblicazioni ripetute dello stesso commento, ti chiediamo quindi di evitare di inviarlo nuovamente.
Accedi o registrati per poter commentare questo articolo.

o
Ogni opinione espressa in questi commenti è unicamente quella del suo autore, identificato tramite nickname collegato alla sua registrazione e di cui si assume ogni responsabilità civile, penale e amministrativa derivante dalla pubblicazione del materiale inviato. L'utente, inviando un commento, dichiara e garantisce di tenere Calcioinfinito srl manlevata e indenne da ogni eventuale effetto pregiudizievole e/o azione che dovesse essere promossa da terzi con riferimento al materiale divulgato e/o pubblicato.