"Un angolo per chi ha la visione del calcio di Nick Hornby, per chi vive la partita come un film, per chi reputa Babangida il miglior calciatore della storia. Un piccolo mondo per chi non ha scritto calcio con il pallone tra i piedi, ma con una penna tra le dita, una telecamera sulla spalla o un joystick in mano, per quelli cresciuti a pane, nutella e Holly e Benji . Il calcio visto con gli occhi, e gli occhiali, del Nerd"

Personaggio, e calciatore, unico. Un attaccante mitologico, mezzo muscolo e mezzo bomber, al quale bastano nome e cognome per mettere paura ai difensori avversari: Adebayo Akinfenwa. The Beast è, oltre che l'attaccante del Wycombe in Ligue Two, con il quale ha segnato 11 gol in stagione, una leggenda del videogame FIFA, dove è il giocatore con più forza fisica della storia. 101 chilogrammi su 180 cm, fisico da culturista, diventò celebre nell'estate del 2014, quando, ai tempi del Wimbledon, sfidò in amichevole il Chelsea di José Mourinho. 

"GIOCHIAMO A BRACCIO DI FERRO?" - Bomber nei campi della provincia inglese, eroe di quel mare universale che è il web, torna a far parlare di sé proprio per un video, diventato subito virale, nel quale un suo giovane fan lo sfida, coraggiosamente, a braccio di ferro. Chi vince? No, nessun lieto fine: il 34enne non ha nessuna pietà, "stende" e "umilia" il ragazzino, esultandogli in faccia. Ed è in quel momento che arriva quel senso di déjà vu...

"TRE UOMINI E UNA GAMBA" - Era il 1997 e un bambino, voglioso di giocare a braccio di ferro, disturba Giovanni: "Facciamo a braccio di ferro?". "Bambino non vedi che sto leggendo il giornale?". L'amico Aldo lo convince e... il resto è storia: "Ma vai, ma vieni, ma chi sei, ma chi sono?!?". "Tre uomini e una gamba", pellicola culto, che ha segnato una generazione; come Akinfenwa e Giovanni, che hanno "segnato" i loro avversari. Ma una sfida tra loro due? "Be', il rischio c'è. Del resto, se non rischi. Tu hai mai rischiato?​". Con Akinfenwa meglio di no...