"Per Alex Sandro abbiamo ricevuto un'offerta da 60 milioni da parte del Chelsea. E, per la cronaca, l'abbiamo rifiutata. Dopodiché, se lui ricevesse una proposta di stipendio non logica per noi, allora...". Ha le idee chiare Beppe Marotta, amministratore delegato della Juventus. Nelle sue dichiarazioni si legge la ferma volontà di non privarsi di uno dei migliori terzini al mondo, ma anche la consapevolezza che, in caso di stipendi folli proposti al brasiliano, i bianconeri avrebbero ben poco da fare. E quindi iniziano a guardarsi intorno, alla ricerca di possibili alternative.

DA DE SCIGLIO A MENDY - Oltre a Mattia De Sciglio, che piace da tempo e può giocare sia a destra che a sinistra (può essere inserito nella trattativa col Milan per Neto), secondo Tuttosport gli osservatori della Juve seguono anche Benjamin Mendy, terzino di quel Monaco che i bianconeri hanno affrontato nelle semifinali di Champions League. Anche se il prezzo è alto (circa 30 milioni di euro) e la concorrenza non manca (Chelsea, Manchester City e PSG). Più fredda la pista che porta all'obiettivo dell'Inter, Dalbert del Nizza (l'unico posto da extracomunitario è tenuto libero per Douglas Costa), negli ultimi giorni è stato proposto Gael Clichy, svincolato dopo la scadenza del suo contratto col Manchester City.