La giostra riparte, le voci ricominciano e non si fermerano. Massimiliano Allegri e gli accostamenti stranieri, dal Paris Saint-Germain al Chelsea c'è la fila per l'allenatore della Juventus dal prossimo anno: i rumors sui Blues sono gli ultimi in ordine di tempo, comprensibile visto il probabile addio di Antonio Conte a fine stagione. Eppure, la linea della Juventus è una decisione già presa e comunicata all'allenatore: Allegri non si tocca ed è punto fermo del progetto bianconero, da Marotta a Paratici fino al presidente Agnelli sono tutti convinti del suo valore, l'intenzione della società è di tenersi stretto l'uomo che sta facendo sempre meglio sulla panchina della Juve.

PROGETTO MERCATO - Il rinnovo fino al 2020 della scorsa estate è stato un segnale forte all'allenatore, Allegri da parte sua ha confermato l'entusiasmo nel portare avanti il progetto Juventus. Chiaro, il percorso in Champions League potrebbe determinare il destino di Max con scenari inaspettati ma nella sua testa c'è l'idea di andare avanti con la Juve. Non a caso, gli acquisti già programmati per il prossimo anno hanno il marchio anche di Allegri: Emre Can è stato approvato, stravede per Caldara, ha chiesto di dare un'occhiata a Cristante che lanciò al Milan. Insomma, Max incide in questa Juve e si va in una sola direzione, la società ha deciso di andare ancora avanti con lui. Sarà solo Allegri a poter decidere in maniera differente, ad oggi è allineato e felice dei piani societari. Chelsea e PSG sono avvisati e dovranno 'sperare' nel fattore Champions, l'unico che può potenzialmente turbare un rapporto che continua a gonfie vele.