Capelli corti, barba incolta, maglietta d’ordinanza e tanti fogli in mano. Maurizio Sarri è tranquillo alla vigilia di Napoli-Besiktas di Champions. Il momento è abbastanza delicato e non poteva essere diversamente dopo due sconfitte consecutive in campionato. Stasera, però, torna la grande Europa e addirittura, si dovesse vincere di nuovo e le altre due dovessero pareggiare, si entrerebbe nella storia di questa competizione passando già agli ottavi dopo tre turni e a punteggio pieno. A questo, però, l’allenatore non pensa. La priorità è quella di ritrovare il suo Napoli in tutto e per tutto. E poi c’è da caricare a dovere Gabbiadini che a quanto pare ancora non ha capito come giocare da prima punta in questo team.