I momenti lontani dalle finestre di mercato sono quelli in cui il lavoro della rete di Fabio Paratici e Beppe Marotta ha modo di svilupparsi nel modo preferito, sotto traccia. Tanti i profili seguiti, anche e soprattutto a proposito di giovani talenti capaci di guadagnarsi un posto alla voce 'potenziali top player'. Negli scorsi giorni vi abbiamo raccontato della sfida della Juve al Chelsea per Viera o quella all'Inter per Varnier, ad esempio, così come da tempo si parla dell'intrigo ormai internazionale per Pellegri del Genoa. Ma in cima alla lista dei desideri bianconera c'è anche un talento spagnolo per il quale si sta scatenando un'autentica corsa contro il tempo: si tratta di Ferran Torres, attaccante esterno classe 2000 di proprietà del Valencia che ha già attirato l'attenzione dei principali club europei. Oltre alla Juve, infatti, si sono già mosse Psg, Real Madrid e soprattutto Barcellona.

 

LA DOPPIA CLAUSOLA – Una corsa contro il tempo, anzi una doppia corsa contro il tempo. Quella che dovrà riuscire a vincere la Juve per arrivare al giocatore che in patria hanno già indentificato nel nuovo Asensio. La prima corsa contro il tempo vede la Juve impegnata contro Barça e le altre pretendenti per ottenere il sì di Torres senza nemmeno dover passare del via di casa Valencia, avendo già fatto sapere il club spagnolo di non avere alcuna intenzione di trattare sulla cifra fissata dalla clausola rescissoria che attualmente ammonta a 9 milioni di euro. La seconda corsa contro il tempo è poi riferita alla crescita del giocatore all'interno del proprio club, perché in caso di promozione agli ordini di Marcelino ecco che la clausola salirebbe a 25 milioni di euro, cifra che se non trattabile taglierebbe per ora fuori non soltanto la Juve ma anche tutte le altre concorrenti. Una doppia corsa tutt'altro che facile da vincere, ma su Fernan Torres c'è anche la Juve.

@NicolaBalice