Comincia con una sconfitta la stagione della Juventus in Champions League. Una sconfitta che fa male per il risultato e per il crollo vertiginoso del secondo tempo della squadra di Allegri contro il Barcellona. Ecco le pagelle di Calciomercato.com.

BARCELLONA

ter Stegen 6: la Juve lo chiama in causa poche volte, lui però si fa trovare pronto;

Semedo 6.5: quando spinge, soprattutto in avvio, fa male. Douglas Costa lo costringere a stare sula difensiva alla lunga, lui lo fa senza troppe sbavature; 

Piqué 7: se Higuain non calcia quasi mai in porta, il merito è soprattutto suo, chiude ogni spazio; 

Umtiti 6.5: non corre particolari pericoli, è sempre posizionato bene;

J.Alba 6: spinge meno del solito, ma è attento quando c'è da difendere; 

Rakitic 6.5: nel primo tempo fatica a trovare palloni giocabili (dal 77' Paulinho sv); 

S.Busquets 6.5: si vede poco, dirige con attenzione e semplicità la manovra del Barça;

Iniesta 7: da vero Ilusionista, quando ha la palla la fa sparire e per gli avversari sono dolori. Quando esce, il Camp Nou lo saluta con una standing ovation (82' A.Gomes sv); 

Dembelé 6: parte a razzo e spaventa Alex Sandro, ma si spegne col passare dei minuti (dal 70' S.Roberto sv); 

Messi 8: spettatore non pagante per 44 minuti, appena ha un fazzoletto di spazio si inventa un uno-due con Suarez e, col primo pallone toccato nell'area di rigore avversaria, il suo primo gol contro Buffon. In avvio di ripresa sfiora il raddoppio, lo ferma solo il palo, ma è questione di minuti; 

L.Suarez 6.5: non in una delle sue serate migliori, restituisce a Messi il pallone per l'1-0. Cerca il gol nel secondo tempo, ma prima la sua zampata non trova la porta e poi lo ferma il guardalinee. 


Valverde 7: il suo Barça sa soffrire quando c'è da soffrire, senza lasciare particolare occasioni agli avversari. Ed è micidiale quando attacca.
 

JUVENTUS

Buffon 5.5: non in posizione perfetta sul primo gol, fortunato nell'occasione del palo colpito da Messi e sul gol annullato a Suarez; 

De Sciglio 5.5: Allegri lo ripesca dopo un mese e lui risponde subito creando il primo pericolo per ter Stegen. Più attento in fase difensiva, rischia di rovinare tutto con l'assist involontario a Dembelé. Esce per una distorsione alla caviglia destra (dal 40' Sturaro 5.5: schierato fuori ruolo, prova a difendere);

Barzagli 5.5: torna a guidare la difesa, per un tempo regge - e con lui tutto il reparto -, poi alza bandiera bianca;

Benatia 5: tra i migliori in campo nel primo tempo, perde le misure nella ripresa e sbaglia l'uscita in occasione del 2-0;

A.Sandro 5.5: salva in extremis su Dembelé nel primo tempo, ma non riesce a spingere come suo solito;

Bentancur 5: sarà il palcoscenico che Allegri ha scelto per il suo esordio da titolare, ma è troppo timido. Gioca semplice e ci mette la gamba, anche quando non dovrebbe (63' Bernardeschi 5.5: ha l'occasione per segnare il gol della bandiera bianconero, ma calcia male);

Pjanic 6: non ha paura di giocare il pallone quando scotta e ne intercetta diversi di pericolosi. Cala quando inizia a sentire la stanchezza;

Matuidi 6: uomo di sostanza vera, entra sempre ruvido. A volte, come in avvio su Iniesta, gli va male, ma spesso gli va bene; 

Dybala 5: ha la palla per rispondere a Messi in avvio di ripresa, ma calcia alto. Poco incisivo quando può calciare, fa troppo poco nel secondo tempo.

D.Costa 5.5: quando accelera fa male, ora sta imparando anche a difendere. Ma tende ancora troppo a strafare e cercare la giocata; 

Higuain 4.5: sempre fuori dal gioco, non riesce mai a farsi trovare libero dai compagni. Lento e impacciato, deve ancora trovare la miglior forma. Esce tra i fischi di tutto lo stadio: un messaggio di Allegri? (86' Caligara sv). 


Allegri 5: con gli uomini che aveva a disposizione, non poteva fare molto di più. Sfortunato a perdere De Sciglio nel primo tempo, perde la "scommessa" Bentancur.

@marcodemi90