Thomas Muller esce allo scoperto in difesa di Carlo Ancelotti, esonerato lo scorso 28 settembre dalla guida del Bayern Monaco e con molti giocatori poco teneri nei confronti del tecnico italiano. "Molti dei nostri problemi vengono creati dalla squadra, che non ha mostrato il livello che le persone si aspettano. Dobbiamo essere realistici e Carlo Ancelotti non dovrebbe essere considerati il capro espiatorio", ha detto a margine di un evento commerciale.