Se dicembre ha portato bilanci e giudizi, gennaio è da sempre il mese dei buoni propositi e delle aspettative. Il 2018 live in Italia, nella musica e nel calcio, si preannuncia una gigantesca giostra dalle forti tinte rock and roll. Uno dei campionati di serie A più belli ed equilibrati degli ultimi anni regalerà scontri diretti da emozioni forti d’altri tempi, mentre i tanti dischi usciti nel 2017 promettono concerti di grande qualità. Poi, quando a giugno e luglio il mondiale non regalerà emozioni azzurre, ci si potrà consolare con i grandi Festival rock, su tutti gli I-Days e il Firenze Rocks, che piano piano iniziano anche nel nostro Paese ad avvicinare gli standard europei. Vediamo mese per mese cosa ci aspetta, sugli spalti e sotto i palchi, da qui alla prossima estate. 

GENNAIO - E’ il mese più freddo e anche le emozioni tendono a stare in letargo. La serie A, dopo i quarti di coppa Italia e un turno della Befana dove il meglio è dato da Fiorentina-Inter, si prenderà una pausa per ritornare il 21 con Inter-Roma. Nella musica proveranno a scaldarci una super popstar come Lady Gaga (a Milano il 18), David Guetta (il 20 al Forum di Assago), il synth rock dei Depeche Mode (Milano, 27) e una delle voci più graffianti ed emozionanti della musica mondiale, Sir Rod Stewart (Milano, 31 gennaio). Tra i concerti più di nicchia, consigliatissimo quello dei Wolf Alice, fenomeno indie-rock britannico nato nel 2010 ma esploso letteralmente quest’anno (Milano, 13). Tra gli italiani prende il via il tour dello strano trio Pezzali-Renga-Nek

FEBBRAIO - Il 13 tornano la Champions e l’Europa League e, con loro, le speranze della Juventus di poter alzare finalmente la coppa dalle grandi orecchie e dell’Atalanta di continuare a inseguire il sogno europeo. Nella musica live sarà il mese del ritorno dei Metallica (Torino, 10 e Bologna, 12 e 14) e del primo concerto solista in Italia dell’ex Oasis Liam Gallagher (Milano, 26 e Padova, 27). Dagli Uk arriva anche il rock anni ’90 degli Stereophonics (Milano, 5) e il giovane cantautore Jake Bugg (Milano, 6). In campo italiano attesissimi gli spettacoli di Jovanotti, che parte “leggero” con 11 date al Forum di Assago, Zucchero, Caparezza e il tour acustico nei teatri di Brunori Sas

MARZO - La serie A nel mese di marzo offre le portate principali, con l’apice che arriva nella ventisettesima giornata che vede un tris composto dal derby di Milano, Napoli-Roma e Lazio-Juventus. Tris di ritorni interessanti anche sui palchi italiani, dove sarà possibile ascoltare live l’album di prossima uscita degli scozzesi Franz Ferdinand (Bologna, 15), il premio oscar Jared Leto con i suoi 30 Seconds To Mars (il 16 a Roma e il 17 a Bologna) e i francesi Phoenix (il 20 a Milano) dopo il divertente spettacolo dello scorso 22 luglio a Roma. 

APRILE - La Champions entra nel vivo con i quarti e le semifinali di andata, in campionato si giocano gli scontri tra le prime della classe Juventus-Napoli e Inter-Juventus e in questa parata calcistica stellare, i big della musica non vogliono certo stare a guardare. Ecco che allora ad aprile si potranno ammirare tre pezzi luminosi di storia della musica. In ordine di decade il primo ad emozionarci sarà il premio Nobel Bob Dylan (a Roma dal 3 al 5, Firenze il 7, Mantova l’8 e Milano il 9), seguito da Roger Waters, che con il suo Us+Them Tour toccherà Milano il 17 e 18 e Bologna il 21, 22, 24, 25 e da Noel Gallagher, che con i suoi High Flying Birds sarà a Milano l’11. Oltre a questi tre colossi sarà possibile ammirare Norah Jones, Macklemore, gli Editors, Lana Del Rey e gli italiani Negrita

MAGGIO - A maggio, in tempi di epiloghi, verdetti e finali sui campi di calcio, si conclude anche il tour d’addio di Elio e le Storie Tese. L’iconica rock band demenziale suonerà le proprie ultime note dal vivo il 23 maggio a Rimini. A proposito di icone, gli amanti della new wave anni 80 non potranno perdersi il ritorno, dopo 11 anni di assenza, dei Tears For Fears (Milano, 23). Altri live da non perdere in attesa dell’estate saranno quelli del cantante pop soul Sam Smith (l’11 a Milano e il 12 all’Arena di Verona) e dell’alternative rock band statunitense Yo La Tengo (il 18 a Milano). 

GIUGNO e LUGLIO - In tempo di Mondiale in Russia, prepariamoci ai fuochi d’artificio dei grandi live all’aperto. A partire dai grandi festival con line up che mettono i brividi. Si parte con il Firenze Rocks che, dal 14 al 17 giugno, porterà all’Ippodromo del Visarno Foo Fighters, Guns N’ Roses, Iron Maiden e Ozzy Osbourne. A Milano, invece, presso l’Area Expo – Experience, dal 21 al 24 giugno, arriveranno The Killers, Liam Gallagher, Pearl Jam, Noel Gallagher High Flying Birds, The Offspring e Queens of The Stone Age. A questi due grandi raduni rock si andranno ad affiancare il Lucca Summer Festival, dove suoneranno tra gli altri Ringo Starr (l’8 luglio), i Gorillaz (12 luglio), Nick Cave (17 luglio) e Lenny Kravitz (18 luglio), il Rock in Roma (The Killers, Macklemore, Roger Waters e Chemical Brothers) e il sempre suggestivo Festival Collisioni a Barolo. Aspettando nomi di grido e interessanti a San Siro (quest'anno ci sono J-Ax & Fedez il 1° giugno, Cesare Cremonini il 20 giugno e i Negramaro il 27 giugno), dove si spera possa essere atteso Bruce Springsteen, che tornerà nel 2018 con un album di inediti, chiudiamo con l’evento da stadio già scritto per la prossima estate: i Pearl Jam, che dopo l’I-Days saranno allo Stadio Euganeo di Padova il 24 giugno e all’Olimpico di Roma il 26. 

Instagram: @vannipale

CLICCA SULLA GALLERY PER VEDERE GLI APPUNTAMENTI MUSICALI IN ITALIA DA NON PERDERE NEL 2018