Sono stati compagni nell'Under 21. Bocchetti difendeva, Balotelli attaccava, ma questa volta è stato il centrale dello Spartak Mosca ad andare all'attacco. Il centrale classe '86, passato anche per il Milan, ha parlato di SuperMario, protagonista di questo inizio di Ligue 1 con quattro gol i due partite. Ecco le parole riportate dalla stampa russa: "E' un buon giocatore, ma è difficile ottenere dei risultati quando non si ha cervello".

LE 'BALOTELLATE' - Bocchetti ha poi raccontato un episodio che ha visto portagonista Balotelli: "Una volta Mario tirò un piatto di pasta in faccia a Marco Motta, solo perché lui lo aveva preso prima. E ci furono altri episodi simili".