"Lo confermo: l'arbitro è l'alibi dei perdenti. E anch'io qualche volta lo sono". Gianluigi Buffon ha concluso così l'intervista rilasciata alla Iene, nella quale è ritornato sull'episodio del rigore al 93' durante Real Madrid-Juventus e sulle sue dichiarazioni post partita. Per una volta, dunque, anche la Juve, attraverso il suo capitano, si è comportata nel modo in cui spesso i suoi tifosi accusano gli altri di fare, per giustificare le proprie sconfitte. Come abbiamo scritto settimana scorsa, la sfuriata di Buffon ha riportato i tifosi bianconeri fra i comuni mortali. C'è un modo però attraverso il quale il club campione d'Italia continua a fare la differenza, perché si può essere come gli altri per un giorno, ma non per sempre. Il modo è quello indicato ieri dal presidente Andrea Agnelli...

CONTINUA A LEGGERE SU ILBIANCONERO.COM