Gli aggettivi sono finiti, non resta che inventarli. Gigi Buffon contro il Lione ha giocato una partita mostruosa, ha parato il 29esimo rigore della sua carriera, l'undicesimo negli ultimi cinque anni, e soprattutto ha risposto sul campo alle critiche, rimandando 'il suo funerale' sportivo e dimostrando di essere ancora uno dei più forti portieri al mondo. O forse il migliore? Per qualità e continuità, nella storia, non è secondo a nessuno, ad oggi, però, il classe 1978 può essere considerato ancora il più forte?

CORSA A TRE - In questo momento c'è chi è in fase calante, come Casillas e Cech, c'è chi sta attraversando un periodo difficile, come Courtois, chi magari, un giorno, diventerà "il nuovo Buffon", come Donnarumma, chi non si è mai avvicinato al suo livello, come Handanovic o Lloris, molto talentuosi ma dietro al mostro sacro bianconero. La presenza sul podio non è in dubbio, Gigi si gioca il primo posto con Neuer del Bayern Monaco e De Gea del Manchester United, gli unici, in questo momento, a contendergli lo scettro. Ma l'impressione è che anche nel 2016 sia lui a guardare tutti dall'alto in basso.