Bernardeschi e Berardi, agli estremi del tridente dell'Italia, con lo stesso piede, il sinistro, e con la stessa voglia di stupire. Gli occhi puntati addosso per i due uomini mercato di Fiorentina e Sassuolo, seguito da Inter e Juve il primo, seguito da Inter, Juve e Roma il secondo. I più attesi il 10 e il 7, poi, però, a spuntare è il destro di Lorenzo Pellegrini, che rovescia le gerarchie e le speranze danesi. Un gol splendido, magnifico, di un altro che piace a tutti, ma ha un legame di recompra con il club giallorosso.

CHE SORPRESE! - Grandi e meteore, giocatori che hanno fatto la storia e sorprese, stelle cadenti che illuminano una notte estiva, realizzando il loro sogno, esprimendo il desiderio di uina nazione. C'è qualcuno che si è reso protagonista nel Mondiale 2006: Alberto Gilardino, un gol, con gli USA, nella fase a gironi, un palo, con la Germania, e l'assist per il secondo gol di Del Piero sempre contro Ballack e compagni; poi, ovviamente, Andrea Pirlo, uno dei giocatori più forti di sempre, regista tra i grandi, trequartista e numero 10 con gli Azzurrini. Ah, spunta anche Cannavaro, Fabio, Pallone d'Oro nel 2006 e miglior giocatore all'Europeo di categoria del 1996. Poi, tra i big, gli altri. La Classifica di CM di oggi è dedicata ai 10 azzurrini decisivi all'Europeo Under 21, dal 1992, anno della prima vittoria, al 2013, edizione chiusa al secondo posto. 

@AngeTaglieri88