Finalmente ci siamo. Il Cagliari avrà la sua nuova casa, seppur provvisoria. Domenica pomeriggio, in occasione del match contro il Crotone, valido per la terza giornata di Serie A, la "Sardegna Arena" aprirà i tornelli per la prima volta. "Abbiamo vinto", è stato il commento del presidente Tommaso Giulini in una bella lettera pubblicata da La Gazzetta dello Sport. L’apertura del nuovo impianto rossoblù rappresenta infatti una vera e propria vittoria per la società isolana, che si è battuta con tutte le proprie forze affiché il Cagliari potesse avere uno stadio degno del suo nome. L’ultimo via libera della Figc, arrivato martedì dopo tutte le verifiche del caso, consente al club isolano di poter ospitare tutte le gare casalinghe nel nuovo impianto, costruito in poco più di tre mesi nei parcheggi del vecchio e glorioso "Sant’Elia", andato in pensione lo scorso giugno.

I tifosi del Cagliari, come detto, potranno iniziare a godersi la "Sardegna Arena" già da domenica, quando nel capoluogo isolano sbarcherà il Crotone di Davide Nicola, reduce dalla sconfitta con il Milan e dal pareggio contro il Verona. La compagine calabrese si troverà di fronte una squadra dal dente avvelenato, ancora ferma a quota zero punti in classifica dopo le due difficilissime trasferte con Juve e Milan. Massimo Rastelli ha comunuqe registrato diverse note positive nelle due sconfitte esterne, ecco perché in casa rossoblù trapela una grande fiducia in vista della gara di domenica. Il tecnico isolano vuole dare continuità alla brillante prestazione di "San Siro" di due settimane fa (nonostante il risultato negativo), contando anche su qualche nuovo innesto. Su tutti Leonardo Pavoletti, che scalpita per il suo esordio in maglia rossoblù. Accanto a lui la fantasia e la mobilità di Sau, mentre alle loro spalle agirà Joao Pedro che si è ripreso dalla botta alla schiena incassata al Meazza. Rimandato, invece, il debutto di Gregory van der Wiel, non ancora al meglio della condizione. A poco meno di 48 ore dal match contro il Crotone, la "Sardegna Arena" viaggia spedita verso il tutto esaurito, con gli ultimi biglietti che stanno andando letteralmente a ruba. E' il chiaro segnale che il popolo rossoblù ha voglia di partire con il piede giusto e nel migliore dei modi nella nuova casa. La speranza è che la “febbre della domenica pomeriggio” possa continuare per tutto il campionato, aiutata anche da buoni risultati sul campo. Piccola curiosità: per domenica è attesa su Cagliari una forte pioggia. E come dice un famoso proverbio: esordio bagnato...