La Premier League è la regina delle sponsorizzazioni. La Bundesliga insegue, le maglie della Serie A sono al terzo posto nella classifica continentale, che complessivamente vale oltre mezzo miliardo di euro. Le sponsorizzazioni sulle casacche dei club dei 6 campionati europei più importanti fruttano, per la precisione, 522 milioni di euro. Lo afferma l'ultimo European Jersey Report stilato Sport+Markt, che ha preso in considerazione i tornei di Inghilterra, il più ricco in assoluto, Spagna, Italia, Germania, Francia e Olanda.

La Premier League, nella crescita complessiva del pallone europeo (business da 16,9 miliardi di euro nel 2010/2011 secondo Deloitte Annual Review of Football Finance) si conferma una gallina dalle uova d'oro e, allo stesso tempo, una locomotiva irraggiungibile. I 20 club della massima divisione inglese ottengono dagli sponsor 148,7 milioni di euro. La Bundesliga occupa la piazza d'onore con 119,8 milioni e un trend positivo (+700mila euro rispetto all'anno precedente).

La serie A italiana, con 82,8 milioni di euro complessivi, è solo al terzo posto e deve guardarsi dall'assalto della Liga spagnola (78,7 milioni), quarta competizione continentale grazie quasi esclusivamente ai contratti siglati da Barcellona e Real Madrid. La Ligue 1 francese (52,3) e la Eredivisie olandese (39,8) sono staccate.

C'è poca Italia anche nella speciale graduatoria dei club. In cima c'è il Barcellona, che riceve 30 milioni di euro a stagione dalla Qatar Foundation. I catalani precedono la coppia inglese formata da Manchester United e Liverpool che ottengono 25 milioni da AON (broker assicurativo) e Standard Chartered (banca e servizi finanziari). Real Madrid (bwin, provider di scommesse)
e Bayern Monaco (Deutsche Telekom, telecomunicazioni) seguono con 23 milioni nella classifica che, chiarisce Sport+Markt, non tiene conto di eventuali bonus.

Secondo il report, il settore finanziario produce gli sponsor più munifici: i brand di quest'area stanziano 111,5 milioni di euro, oltre il 20% del totale. Dall'industria dell'auto arrivano circa 40 milioni: tale somma comprende anche il denaro che la Juventus ottiene per esibire il marchio Jeep sulle proprie casacche.