Il suo contratto scadrà nel 2016, ma nel futuro di Fredy Guarin potrebbe non esserci l'Inter. Il centrocampista colombiano classe 1986, arrivato dal Porto nel gennaio 2012 per 12 milioni di euro, non è considerato una prima scelta da Mazzarri che, a differenza di quanto successo per Kovacic, non l'ha inserito nella lista degli incedibili. Nella testa del tecnico livornese il "Guaro" può giocare "alla Hamsik", ma la sua scarsa predisposizione al sacrificio e la mancanza di continuità dimostrata in questa stagione potrebbero spingerlo verso altri lidi.

Al monento non sono arrivate offerte ufficiali in Corso Vittorio Emanuele, questione di tempo perchè il Tottenham di Villas Boas, che ha avuto Guarin ai tempi del Porto, ha intenzione di mettere nero su bianco la sua proposta nelle prossime settimane (il Napoli intanto osserva). L'Inter per lasciarlo partire chiede almeno 16 milioni cash, senza contropartite, soldi che potrebbe essere reinvestiti per Barrientos, fantasista del Catania che piace di più del Papu Gomez.