Niente da fare. Il Napoli cade, lo Shakhtar non perde e la banda di Sarri è costretta a salutare la Champions League. A Rotterdam, nella casa del FeyenoordHamsik e compagni perdono 2-1. Eppure la gara era partita bene, benissimo, con il gol di Zielinski, in seguito a una mischia in area, che ha portato in vantaggio gli azzurri subito, dopo due minuti di gioco. Poi, qualcosa si è inceppato, viste le notizie che arrivavano dall'Ucraina: lo Shakhtar conduceva 2-0 sul Manchester City, infrangendo i sogni napoletani. 

SARA' EUROPA LEAGUE - Un minuto dopo il raddoppio ucraino, arriva il gol del pareggio del Feyenoord, con Jorgensen che buca Reina con un bel colpo di testa. Nel finale, con gli olandesi in 10 per l'espulsione di Vilhena, arriva il raddoppio di St Juste. A Rotterdam il Napoli va ko e saluta la Champions League, pronto a buttarsi nella mischia dell'Europa League, insieme ad Atalanta, Lazio e Milan. Per il Feyenoord i primi tre punti della Champions, per il Napoli si spengono le luci della Champions