E' capitato pochissime volte nella storia, soprattutto nei top campionati europei, che una neo-promossa rischiasse di vincere il titolo durante la sua prima stagione nella rispettiva massima serie: di tutti i precedenti, impossibile non citare l'impresa sfiorata dal Newcastle di Sir Kevin Keegan, nell'annus domini 1995/96. I Magpies, reduci dalla promozione dalla Championship avvenuta la stagione precedente, realizzarono una cavalcata da sogno, che li portò a contendere sino all'ultima partita del campionato il titolo di campioni d'Inghilterra al mitico Manchester United di Alex Ferguson ed Eric Cantona.

HALL, LA PARTENZA DA SOGNO E IL SOLITO CANTONA - Il mitico chairman Sir John Hall aveva realizzato le cose in grande, in quella stagione: nonostante il Newcastle fosse appunto una neo-promossa, non badò a spese e rinforzò alla grande una squadra già con una buona base, spendendo più di 30 milioni di sterline, e affidandola ad un tecnico minuzioso e preparato. Tutti gli ingredienti giusti per un miracolo, e infatti la partenza fu da sogno: a Natale i Magpies avevano dieci punti di vantaggio sulla seconda, che divennero addirittura dodici a metà gennaio. Poi qualcosa si ruppe, e un'incredibile serie di otto partite senza vittorie, che partì proprio con la sconfitta casalinga a St. James Park contro i Red Devils a causa di un gol di Cantona, consentì allo United di sorpassare i bianconeri.

L'ORO DI LES FERDINAND - Ma vediamo che fine hanno fatto i protagonisti di quella stagione da sogno, con una sola sconfitta nelle prime sedici partite e una medaglia d'argento che sembrava più colorata d'oro, con l'augurio che possa portare fortuna ai Magpies, che quest'anno veleggiano in Championship verso la promozione in Premier. L'oro della birra Newcastle Brown Ale, fortunato sponsor di quella stagione: rimangono i 78 punti, il miglior rendimento casalingo della lega, la qualificazione alla Coppa Uefa e le 25 reti di un sensazionale Les Ferdinand, cugino di Rio e Anton, premiato anche come miglior giocatore di quella stagione.


PORTIERI:

Pavel Srnicek: è deceduto due anni fa a soli 47 anni, colpito da un attacco cardiaco mentre faceva jogging vicino a casa.

Shaka Hislop: è stato allenatore dei portieri della Quinnipiac University, negli USA. Attualmente fa il commentatore calcistico per ESPN.


DIFENSORI: 

Warren Barton: commentatore per FOX, general manager e direttore tecnico dei Los Angeles Blues, squadra militante nell'American USL Pro League.

John Beresford: commentatore per ESPN.

Darren Peacock: allenatore del Lancaster City, club militante nella massima serie nordirlandese.

Steve Howey: allenatore attualmente svincolato.

Mark Hottiger: si è ritirato dal mondo del calcio.

Steve Watson: assistente dell'allenatore del Macclesfield Town, militante nella quinta lega inglese.

Robbie Elliott: talent scout in America.

Philippe Albert: commentatore per una tv belga, fondatore di una ditta di frutta e verdura.


CENTROCAMPISTI:

Ruel Fox: presidente del club dilettantistico del Whitton United.

Rob Lee: commentatore per Singapore's Football Channel.

Peter Beardsley: assistente degli allenatori al Newcastle.

Lee Clark: allenatore del Bury F.C, militante in League One.

Scott Sellars: ex allenatore dell'Accademia del Manchester City.

Keith Gillespie: allenatore attualmente svincolato.

David Batty: dirigente del Newcastle.


ATTACCANTI: 

Les Ferdinand: manager al QPR, militante in Championship.

Faustino Asprilla: ha appena lanciato una marca di preservativi da lui sponsorizzata.

David Ginola: colpito lo scorso anno da un infarto mentre giocava a golf, è in una fase di riabilitazione. Ha fatto anche l'attore e il modello. 

Paul Kitson: si è ritirato dal mondo del calcio.


ALLENATORE:

Kevin Keegan: allenatore attualmente svincolato.


@AleDigio89