Prosegue anche nella stagione 2016-2017 l’appuntamento della nostra rubrica SOS arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola della seconda giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e dà i voti agli arbitri del massimo campionato. Ecco il riepilogo degli episodi contestati nella quinta giornata.

GLI ERRORI PIÙ GRAVI:

Genoa-Napoli: “All'8' intervento di Ocampos nell'area di rigore del Genoa. Il giocatore controlla il pallone prima col petto e poi con il braccio che, però, è pericolosamente alto e aumenta l’ampiezza del corpo. Damato lascia proseguire il gioco, secondo me era rigore. C’è un fallo di Orban su Milik, ma non da rigore perché la trattenuta inizia fuori area, era punizione”. 

I VOTI AGLI ARBITRI della quinta giornata di Serie A

Milan-Lazio: Massa 6,5 (“Corretta l’assegnazione del rigore per fallo di mano in area di Radu su cross di Niang, il braccio è largo, non ci sono dubbi”). 
Bologna-Sampdoria: Calvarese 6 (“Giuste le espulsioni di Barreto e Di Francesco”).
Atalanta-Palermo: Ghersini 6.
Chievo-Sassuolo: Giacomelli 5,5 (“Adotta un doppio metro di valutazione: nel primo tempo è molto permissivo e manca un giallo a Gamberini per fallo su Matri, nel secondo tempo è più severo”).
Empoli-Inter: Guida 6,5 (“Non sbaglia nulla”).
Genoa-Napoli: Damato 5.
Juventus-Cagliari: Mariani 6,5 (“È un arbitro giovane, dirige molto bene la gara: merita fiducia”).
Pescara-Torino: Banti 7 (“Folli le entrate di Acquah e Vives, espulsioni corrette”).
Roma-Crotone: Russo 6.
Udinese-Fiorentina: Mazzoleni 6 (“Corretta l’assegnazione del rigore alla Fiorentina, Adnan spinge nettamente Babacar”).

CHI SALE: Banti, Mariani, Ghersini.
CHI SCENDE: Damato.