Prosegue anche nella stagione 2016-2017 l’appuntamento della nostra rubrica SOS arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e dà i voti agli arbitri del massimo campionato. Ecco il riepilogo degli episodi contestati nella ventinovesima giornata.

GLI ERRORI PIÙ GRAVI

Roma-Sassuolo: “Irregolare il gol di Salah. L’egiziano spinge nettamente Peluso, con due mani. Di Bello doveva annullare la rete e fischiare una punizione in favore del Sassuolo”. 

Udinese-Palermo: “Maresca sbaglia la partita. C’era un rigore per il Palermo per mani di Samir in area di rigore. Nel secondo tempo manca un penalty all'Udinese: Goldaniga commette fallo su Zapata. Diamanti non era da rosso diretto, il giallo poteva bastare per il braccio alto su De Paul”.

Crotone-Fiorentina: “Nella ripresa Falcinelli va a contatto con Tatarusanu: il portiere tocca il pallone, ma anche l’avversario. Pairetto doveva fischiare un rigore in favore del Crotone”.

I VOTI AGLI ARBITRI della ventinovesima giornata: 

Atalanta-Pescara: Fabbri 6.
Empoli-Napoli: Damato 6,5 (“Giusto assegnare i due rigori al Napoli, entrambi netti. Corretto anche quello per l’Empoli nella ripresa”.
Bologna-Chievo: Abisso 6,5 (“Regolare il vantaggio iniziale del Chievo: Castro non è in fuorigioco sul tocco di Inglese, ottimo lavoro della squadra arbitrale”).
Cagliari-Lazio: Guida 6.
Crotone-Fiorentina: Pairetto 5.
Sampdoria-Juve: Tagliavento 7 (“Arbitro di grande esperienza, gestisce la gara perfettamente”).
Udinese-Palermo: Maresca 4,5 (“E’ potenzialmente un buon arbitro, ma deve ritrovare l’umiltà d’inizio stagione”). 
Roma-Sassuolo: Di Bello 5,5 (“Dimostra grande condizione fisica, facendosi trovare sempre vicino all’azione in una gara ricca di ribaltamenti di fronte”). 
Milan-Genoa: Russo 6,5.
Torino-Inter: Banti 6,5.

CHI SALE: Tagliavento, Damato, Banti.

CHI SCENDE: Maresca, Pairetto, Di Bello.