Prosegue anche nella stagione 2017-2018 con l’introduzione del VAR l’appuntamento della nostra rubrica SOS arbitri con Massimo Chiesa. L'ex arbitro internazionale, ai microfoni di Calciomercato.com, mette sotto la lente d'ingrandimento i principali casi da moviola di ciascuna giornata di Serie A, gli aspetti positivi (ove vi siano) e dà i voti agli arbitri del massimo campionato. Di seguito il riepilogo degli episodi contestati nell’ottava giornata di Serie A:

GLI ERRORI PIÙ GRAVI DEGLI ARBITRI (SENZA L’AUSILIO DEL VAR): 

Juventus-Lazio: “Pesante svista di Mazzoleni nel finale. Dopo un controllo errato il pallone resta a metà strada tra Bernardeschi e Patric, autore di un’entrata sconsiderata sul giocatore della Juventus. Mazzoleni lascia proseguire l’azione, poi è richiamato dal Var Fabbri a rivedere la scivolata del giocatore della Lazio”.

Bologna-Spal: “Nel finale di gara, cross di Lazzari stoppato da Di Francesco lanciato in scivolata. Guida lascia proseguire il gioco, considerando il tocco col fianco e non col braccio. Valutazione errata, il tocco era di braccio e da calcio di rigore”

Cagliari-Genoa: “Concesso un rigore al Cagliari in seguito a un rilancio svirgolato di Laxalt che finisce sul braccio largo di Veloso. Massa chiede di rivedere il replay e indica il dischetto”.

VAR SI

Juventus-Lazio: “Le immagini del Var convincono Mazzoleni ad assegnare il calcio di rigore alla Juventus e ad ammonire Patric. Senza l’ausilio della tecnologia non ci sarebbe stato il penalty poi fallito da Dybala”. 

VAR NO:

Bologna-Spal: “Richiamato dal Var Calvarese, Guida va a rivedere il tocco di Di Francesco. L’arbitro, però, non trova un frame che tolga ogni dubbio e conferma la sua decisione”.  

Cagliari-Genoa: “Le immagini del Var convincono Massa ad assegnare il rigore al Cagliari, ma il tiro dal dischetto non c’era. Il fallo di mano era da considerare involontario per la dinamica dell’azione”.

I VOTI AGLI ARBITRI dell’ottava giornata (SENZA L’AUSILIO DEL VAR):

Bologna-Spal: Guida 5,5 (Var Calvarese).
Cagliari-Genoa: Massa 5 (Var Pairetto).
Crotone-Torino: Valeri 6 (Var Abisso). “Aiutato dalla Goal line per prendere una decisione al limite: sulla punizione di Ljajic, Cordaz respinge e il pallone sembra dentro. La tecnologia mostra che il pallone non ha interamente varcato la linea di porta: questione di centimetri”. 
Fiorentina-Udinese: Irrati 6,5 (Var Gavillucci). “Irrati nato a Firenze e appartenente alla sezione di Pistoia. Finalmente un arbitro dirige una gara nella propria regione e città natale: finito il periodo della caccia alle streghe”.
Inter-Milan: Tagliavento 7 (Var Orsato). “Il rigore concesso nel finale all’Inter non si può discutere: è una gentile concessione di Ricardo Rodriguez. Corrette tutte le decisioni prese nel corso della gara”. 
Juventus-Lazio: Mazzoleni 5,5 (Var Fabbri). “Il Var conferma la regolarità del gol di Douglas Costa”. 
Roma-Napoli: Rocchi 8 (Var Banti). “Direzione di gara perfetta”. 
Sampdoria-Atalanta: Mariani 6,5 (Var Maresca).
Sassuolo-Chievo: Manganiello 6,5 (Var Pasqua).