Chievo Verona-Empoli 4-0

Sorrentino 6: gionrata di normale amministrazione per l'estremo difensore gialloblù, anche se nel primo tempo si è fatto comunque vedere su alcune conclusioni toscane.

Cacciatore 6,5: da il meglio nella fase offensiva, come spesso è chiamato a fare. Suo il cross che manda a rete Inglese, dopo essersi smarcato molto bene sulla propria fascia. 

Spolli 6: un po' impacciato in alcune chiusure. La forma fisica non è delle migliori.

Cesar 6,5: scelto da Maran dal 1' minuto al posto di Dainelli, gioca una gara positiva. Fa il suo in difesa, senza tentare giocate complicate, aiutato anche dalla poca presenza degli attaccanti biancoazzurri dalle sue parti.

Gobbi 6: qualche pecca in fase di impostazione, con alcuni palloni persi in passaggi semplici. 

Castro 7: una spina nel fianco per i difensori toscani. I suoi inserimenti la fanno da padrone e per due volte non sfiora due gol spettacolari: prima con una rovesciata tecnicamente perfetta e poi con un tiro al volo da copertina, sulle quali un grande Skorupski si supera.

Radovanovic 6: la sua prestanza fisica lo aiuta sicuramente nei contrasti anche se ci si aspetta un po' più di precisione.

Hetemaj 6.5: bene durante i ripiegamenti difensivi e propositivo anche in fase di contropiede. Ottimo catalizzatore di gioco.
(dal 89' Depaoli: s.v.)

Birsa 7.5: ancora una volta l'anima pulsante di questo Chievo. Capace di dettare i ritmi di gioco, costruisce molto bene le trame offensive. Suo l'assist per Pellissier del raddoppio gialloblù.
(dall' 84' Kiyine: s.v.)

Pellissier 7: eternamente capitano ed eternamente in gol. Maran lo schiera dal primo minuto e dimostra a tutti i suoi tifosi che il ruggito del vecchio leone è ancora forte. Rete del 2-0 e voglia di sorprendere degna di un giovanissimo: partita esemplare.
(dal 72' Bastien: s.v.)

Inglese 7: grinta e voglia di dimostrare il suo ottio momento di forma. Oltre al bel gol che apre la gara, si propone spesso negli spazi, andando a pungere con efficacia la difesa avversaria.


All. Maran 6,5 : poker e grande prestazione dei suoi. Premiata anche la scelta di Pellissier, che lo ripaga con un bel gol di testa.