Una bella vittoria quella di mercoledi contro un Novara che nonostante abbia schierato le doppie linee, ha cercato di fare il suo per centrare il passaggio del turno. C'è da dirlo comunque, con tutto rispetto per la squadra piemontese, che il calibro degli avversari non era di primi livelli, anche se il timore di poter prendere sotto gamba la gara c'era. Quest'ultima cosa non si è verificata, visto che i clivensi sono scesi in campo dimostrando fin da subito di voler vincere e questo atteggiamento è stato apprezzato anche dallo stesso bomber della partita, Inglese, il quale tra le altre cose ha dichiarato: "Sono contento che con lavoro e sacrificio mi sono conquistato un posto in squadra, qui ho imparato tanto grazie ai compagni che sono molto esperti e che mi hanno sempre dato una mano", evidenziando quanto stia sempre più diventando importante per mister Maran.

E' proprio la fine del digiuno degli attaccanti la principale notizia che ci si aspettava da questa partita e non si può nascondere la soddisfazione avuta a vedere lo stesso Inglese segnare una doppietta. Era quello che ci voleva visto che questa mancanza di gol stava iniziando ad essere davvero preoccupante, soprattutto se vediamo che tra le 14 reti realizzate fino ad ora, tre sono state fatte da Birsa , due da Castro e altre due appunto da Inglese. Ora la speranza è quella che la situazione si possa sbloccare anche in campionato, visto che il bisogno di gol è pressochè indispensabile. Il gioco del Chievo non ha bisogno di alcuna critica, visto che Maran è riuscito a utilizzare le qualità dei giocatori più tecnici per creare una manovra non solo fatta dalla sola fisicità, ma anche da tanta fantasia. 

Occhi quindi al Genoa ora, avversaria di primo ordine, contro la quale sarà necessaria tutta la concentrazione possibile. Il pubblico giocherà sicuramente la sua parte e se dal primo minuti i gialloblù riusciranno a replicare la voglia dimostrata contro il Novara, allora la vittoria sarà davvero alla portata!