Altra brutta batosta del Chievo contro il Bologna, sia per il risultato sia per il rammarico di aver regalato il finale di partita agli avversari. Passate le feste di Natale in serenità, ora si torna sul campo, ma in questi giorni è sorta una domanda che da un pò premeva anche ai tifosi gialloblù: dove è finito Gaudino, o meglio, perchè Maran non lo prova con più continuità?

In effetti la gara contro il Bologna poteva essere una di quelle utili per vederlo in campo e per fargli conoscere sempre di più la serie A. Lo abbiamo visto all'opera solamente nella gara di Coppa Italia contro l'Hellas e di certo i voti sulla sua prestazione sono stati più che positivi. Perchè mister Maran non gli concede spazio allora? Difficile rispondere, ma qualche idea c'è. Probabilmente non si fida ancora del tutto oppure non lo vede pronto per gare importanti come quelle che sta affrontando attualmente il Chievo in campionato. Potrebbe far parte tutto di un piano per un inserimento graduale nel girone di ritorno, anche se molti tifosi già se lo aspettavano in queste ultime giornate d'andata. 

Gaudino come detto è un ragazzo molto giovane ma che da quei pochi minuti in cui lo si è potuto osservare,ha dimostrato di saper il fatto suo e soprattutto di avere una certa personalità. Un giocatore che ha bisogno di trovare spazi, di essere valorizzato sul campo, perchè sicuramente ha dei mezzi tecnici non indifferenti. Se si è optato per il suo arrivo lo si è fatto in vista anche di un ipotetico futuro in gialloblù di lunga durata e quindi, forse, è arrivato il momento di riporre in lui qualche fiducia in più