È Babacar a salvare la Fiorentina nel 2-1 del Bentegodi, siglando a pochi secondi dal termine la rete decisiva valsa la seconda vittoria consecutiva dei viola. È il 94' quando il traversone vincente di Joaquin trova la testa del senegalese, alla quinta rete stagionale. Pensare che la giornata poteva essere da incorniciare per il Chievo e per un Pellissier ritrovato, puntuale al momento del pareggio al 72': un diagonale secco e preciso che ha bucato anzitempo Tatarunasu. Proprio il rumeno salverà più volte la viola, respingendo prima su Paloschi al 78' e successivamente sventando un colpo di testa di Pellissier. Dal possibile raddoppio clivense, alla beffa. Una Fiorentina complessivamente poco cinica davanti, con un Gomez ancora poco ispirato seppur generoso per tutti i settanta minuti disputati.  La rete del vantaggio viola alla mezz'ora del primo tempo: ancora un traversone di Joaquin, la sponda di Tomovic e la rete in spaccata da parte di Gonzalo Rodriguez. Per Maran è la seconda sconfitta da quando è arrivato sulla panchina veronese, uno stop che non complica del tutto la classifica anche se rimane il rammarico di non aver completato l'opera in una giornata agrodolce che finisce senza punti. La Fiorentina, invece, torna in zona Europa e raggiunge quota 30 punti. Montella torna così a sorridere e ritrova un Babacar in splendida forma.
 
CHIEVO VERONA
 
Il capitano e attaccante del Chievo, Sergio Pellissier: "Indubbiamente perdere fa sempre male, quando si perde al 90' ancora di più. Ma questo ci deve servire per le prossime partite, a Bergamo per esempio è successo l'esatto contrario. Alla fine doveva succedere, ma siamo lì con le altre a lottare per la salvezza. Stiamo facendo molto bene in questo periodo, dobbiamo stare tranquilli. In più di una intervista ho sempre detto che se oltre a far punti riusciamo anche a giocare bene lottando sempre su ogni pallone fino all'ultimo, ne giova anche la tifoseria. Sono sicuro che anche ai tifosi questo faccia piacere. La Juve? Con la Juve oltre a giocar bene bisogna sperare anche in una loro giornata storta. Non sarà così ma andremo a Torino per fare la nostra figura'.

FIORENTINA

Il capitano e difensore della Fiorentina, Manuel Pasqual: "La squadra ci ha creduto fino in fondo e spero che questa vittoria dia un segnale positivo a tutto l’ambiente. Abbiamo rischiato molto in questa partita, il Chievo non solo è riuscito a trovare il pari ma ha pure sfiorato il raddoppio. Nonostante questo ritengo che complessivamente la squadra abbia fatto una buona partita, anche se dobbiamo essere molto più cinici sotto porta. Mercato? In questa settimana si è molto accostato il mio nome a quello del Milan, ma la società ha rifiutato con decisione. Visto che viene sempre richiesto il rispetto del giocatore, certe volte anche il giocatore deve chiedere il proprio. Perciò sono contento della decisione ma bisogna mostrare di volerli tenere i giocatori dopo il rifiuto".