Torna al successo lo Spezia, ma il gioco ancora non si vede. E di questi tempi è tutto grasso che cola. La Reggina perde oltre i suoi demeriti ed anzi si fa preferire almeno fino al riposo, con Ceravolo che si divora un paio di situazioni. Al 15' è il montante alla sinistra di Iacobucci a dire di no alla punta calabrese e 20' dopo ancora Ceravolo intercetta a metà campo ma il suo destro si spegne centralmente sul portiere ligure. Infine al 40' sempre il numero 9 granata impegna severamente Iacobucci che si rifugia in angolo. Lo Spezia è a dir poco imbarazzante e riesce a trovare il primo tiro verso la porta ospite grazie ad un'invenzione di Di Gennaro il cui collo pieno viene sventato a mano aperta da Baiocco. Lo Spezia si fa preferire nella ripresa e al 56' trova la rete con Sansovini, che brucia in area sul tempo il diretto avversario e incorna sull'angolo battuto da Di Gennaro facendo esplodere il 'Picco'. Al 62' gli ospiti restano in dieci per l'espulsione, alquanto affrettata, di Armellino che si becca il secondo giallo per un fallo veniale. Lo Spezia si rende ancora pericoloso con Sansovini: al 71' grande coordinazione ma il collo destro riesce solo a scheggiare la traversa, mentre al 34' è sempre l'ex punta del Pescara che liberato in area da un assist di Crisetig spara in bocca al portiere.

SPEZIA

L'allenatore dello Spezia, Michele Serena: 'Prove tecniche di rinascita? Non credo. Eravamo obbligati a fare un risultato pieno dopo una settimana molto difficile per tutti noi ed infatti il primo tempo è stato la fotocopia della settimana. Se non altro i ragazzi hanno sempre avuto la consapevolezza di portare a casa la vittoria. Sì, è vero, in certe occasioni dobbiamo anche spazzare in tribuna: non dobbiamo vergognarci di fare anche questo tipo di gestione della palla'.

L'attaccante dello Spezia, Marco Sansovini: 'Ovvio che sono contento per il gol, ma dietro c’è un grande lavoro di squadra. Sinceramente ho visto dei segnali positivi. La squadra ha saputo reagire ad un momento difficile. Ricordo che siamo in tanti nuovi e che ci stiamo ancora conoscendo. Il Livorno? Stanno vivendo un bel momento ma noi ci teniamo a fare bella figura e soprattutto risultato'.

REGGINA

L'allenatore della Reggina, Davide Dionigi: 'La squadra gioca, crea, è stato insomma il medesimo film di tutte le gare precedenti. Potevano già stare sul 2-0 per noi a fine primo tempo e non ci sarebbe stato nulla da dire. Loro un tiro un gol, poi l’espulsione, a dir poco assurda ed un rigore clamoroso per noi al 90’. A parte invertite state certi che l’avrebbero dato. E' incredibile uscire sconfitti dopo una gara giocata meglio, con un gioco organizzato. Purtroppo la differenza la fanno i particolari ed i giocatori di qualità. Lo Spezia? Obiettivamente mi aspettavo qualcosa di più soprattutto se rapportato alla qualità che possiede'.