Con soli 2 punti di distacco dalla Juventus capolista e una striscia di 10 risultati utili consecutivi all’attivo (di cui ben 8 vittorie) il Chievo Verona è la sorpresa più grande dei 3 gironi del campionato Primavera. La formazione allenata da Lorenzo D’Anna è tornata a sfornare talenti dopo lo Scudetto conquistato nel 2014. Sofiane Kiyine ha già trovato l’esordio in prima squadra in Serie A, Fabio Depaoli ha esordito in Coppa Italia e il prossimo candidato a trovare spazio alla corte di Rolando Maran è sicuramente Alessandro Confente.

L’HANDANOVIC DI SOAVE – Classe 1998, Confente è originario di Soave un comune a 30 km da Verona. Inizia a giocare presto a calcio ma è nei Giovanissimi della Sambonifacese che viene notato da numerosi osservatori. Fa un provino con il Genoa, ma è il Chievo Verona la società che la spunta anche grazie alla vicinanza a casa. Alto 1 metro e 94, molto agile nelle uscite basse e reattivo fra i pali, ricorda come stile l’attuale portiere dell’Inter Samir Handanovic a cui Confente, interista fin da bambino, si ispira come confermato ai microfoni di Calciomercato.com dal suo agente Polo Dattola: “Confente è un giocatore molto forte, che ha tutte le carte in regola per fare una grande carriera. Il Chievo Verona lo aveva notato e preso nel 2012 dopo un torneo disputatosi a Verona grazie anche al rapporto di collaborazione che c’è con la Sambonifacese. Ricorda Handanovic? Si lo stile può essere quello del portiere dell’Inter che io ricordo molto bene agli inizi della sua carriera, quando giocava nel Rimini".

IL CHIEVO PUNTA SU DI LUI – Il Chievo sa di avere fra le mani un diamante grezzo e con Maran ha già studiato un percorso di inserimento in prima squadra. Settimanalmente il portiere si allena in prima squadra e come confermato da Dattola a Calciomercato.com il Chievo punta tantissimo su di lui: “Alessandro è un ragazzo serio, ha una famiglia solida alle spalle che gli ha trasmesso e continua a trasmettergli valori importanti. Il Chievo punta tantissimo su di lui e ha già rinnovato il contratto fino al 30 giugno 2020 costruendo attorno a lui un progetto importante”.

JUVE E MANCHESTER UNITED LO VOGLIONO – Un portiere dal grande futuro che, ovviamente, ha richiamato su di sé tante sirene di mercato. “Non nego che Alessandro sia segutissimo – ha confermato Dattola a Calciomercato.com – ma non solo dalla Juventus e dal Manchester United che sono le squadre uscite in questi giorni. E' un Nazionale Under 18 e 19 e questo lo ha messo nel mirino di tutti i club più importanti. Il Chievo però non vuole cederlo e io sono ben conscio del fatto che questa squadra è perfetta per la crescita del ragazzo. A fine stagione ne riparleremo".