Chiamatelo l'intoccabile. Quando sembra che la love story tra Juan Cuadrado e la Juventus sia al traguardo, il colombiano trova una marcia in più: ne sono spuntate di tutti i colori sull'esterno ex Chelsea e Fiorentina nell'ultima estate, tra chi dava per scontato il suo addio e chi lo ha cercato davvero. Il comun denominatore è la risposta della Juventus, unica e perenne: Cuadrado non si vende. Una scelta chiara e forte voluta da Marotta e Paratici, più che avallata da Allegri, primo a credere nel colombiano come risorsa necessaria nonostante Douglas Costa, Bernardeschi e quella tentazione Keita che poteva diventare realtà, poi così non è stato. 

VERSO GENNAIO - Eppure, le offerte non sono mai mancate. Arsenal? No, chi ci ha provato davvero è stato il Paris Saint-Germain quando pensava dovesse sostituire Lucas Moura, poi non più volato al Monaco nell'operazione Mbappé; in Italia, i pensieri del Milan non sono mai stati concreti quanto quelli della Roma che su Juan ha chiesto informazioni, trovando sempre il muro altissimo della Juventus. Allegri è stato chiaro con i dirigenti anche pochi giorni fa, non vuole che Cuadrado vada via, men che meno a stagione in corso. Ecco perché a gennaio il colombiano sarà intoccabile, ancora; da quell'ipotesi di addio nata dopo Cardiff all'intoccabile di oggi, è davvero cambiato tutto. Come il prezzo: 30 milioni non bastano più per sedersi al tavolo, Cuadrado nella testa della Juve vale molto di più.