Ci sono un inglese, uno spagnolo, un francese, un tedesco e un ungherese. Sembra l'inizio di una barzelletta, è in realtà il breve elenco dei protagonisti che hanno illuminato l'Europeo Under 17, chiuso ieri con il successo della Spagna ai rigori contro l'Inghilterra. Un torneo qualitativamente impressionante, uno dei migliori degli ultimi anni, nel quale l'Italia ha fallito tutti gli obiettivi. Gli Azzurrini di Bigica, che hanno potuto contare sul talento Kean solo per la prima partita contro la Croazia, sono stati eliminati nella fase a gironi (ko contro Turchia e Spagna) e hanno gettato al vento la possibilità di qualificarsi per il Mondiale di categoria, in programma a ottobre in India. Cinque giocatori, quattro ruoli. Nella top 5 dei giocatori che si sono presi la copertina dell'Europeo under 17 ce n'è per tutti i gusti. Scegliere è stato difficile, lasciare fuori talenti del calibro del tedesco Arp, a segno 7 volte, o Moha e Abel Ruiz, trascinatori della Spagna, è quasi un reato. Ma in questi casi bisogna decidere, questi sono i profili che secondo Calciomercato.com hanno impressionato di più.

LUCA PLOGMANN - Portiere di proprietà del Werder Brema, con il quale ha rinnovato a fine gennaio (c'era il forte interesse dell'Arsenal), è stato un muro contro Olanda e Spagna. Se la Germania ha conquistato le semifinali e un pass per il Mondiale buona parte del merito è suo. 

MATEU MOREY - Classico terzino destro spagnolo, tutta tecnica e spinta, il giocatore del Barcellona è stato il valore aggiunto della Rojita, che in Croazia ha alzato al cielo il terzo Europeo Under 17 della sua storia. Uno stantuffo inesauribile, capace di mettere a segno 3 gol, uno di questi in finale all'Inghilterra.

DOMINIK SZOBOSZLAI - Centrocampista centrale molto forte fisicamente, in grado di 'dare del tu al pallone', ha trascinato l'Ungheria alla fase finale, dove ha raccolto meno di quanto ha prodotto (perso lo spareggio mondiale contro la Francia). Il suo cartellino appartiene al Red Bull Salisburgo, un club che di giovani se ne intende, come dimostra il recente successo nella finale di Youth League contro il Benfica.

JADON SANCHO - Probabilmente il giocatore più completo visto in Croazia, un esterno d'atacco già pronto per palcoscenici importanti (questo il suo profilo).

AMINE GOUIRI - Cinque partite giocate, nove gol realizzati. Questo il bigliettino da visita della punta del Lione, che in patria paragonano a Benzema (questo il suo profilo).