Da VivoPerLei
damysaralele scrive:


..lo 0-0 del Camp nou ha tracciato un profondo solco tra 2 scuole di pensiero..l'ormai stra-rivisto e stra-riprosto tiki-taka del Barça, con un palleggio forse meno fine a sè stesso del solito..e l'intelligentissima gestione bianconera, fatta di difesa e ripartenze fulminee. Definire "catenaccio" quello proposto ieri sera dai ragazzi di Allegri vorrebbe dire non riconoscergli i giusti meriti nella gestione dei conplessivi 180 minuti di gara. La Juventus di ieri sera non è mai andata "in bambola" , ha affrontato il Barcellona ( o quel che ne resta ) a viso aperto, forte del vantaggio del match di Torino, ribattendo colpo su colpo finchè ce n'è stata possibilità, finchè hanno retto i polmoni e anche oltre ( vedi Mandzukic e Dani Alves ). Ha lasciato "le bruciole" alla IMSN ( solo 2 tiri pericolosi sbagliati dalla Pulce) e ha provato a giocare il pallone senza buttarlo sempre in avanti a casaccio, creando anche occasioni interessanti per il colpo del definitivo KO blaugrana. La compagine catalana si è mostrata da subito ostile nei confronti dell'arbitro, cercando di metterlo in soggezione al minimo contatto coi...CLICCA QUI PER CONTINUARE A LEGGERE E COMMENTARE