E pensare che qualche addetto ai lavori sorrideva. "Ma questo chi è?", quando Enrico Preziosi arriva alla presentazione dei calendari negli studi di Sky Sport, estate 2014, fa il nome di Tomas Rincon come rinforzo a centrocampo per il suo Genoa. All'epoca, come fosse un protagonista del cast per il film Perfetti sconosciuti. Tutti (o quasi) su Wikipedia, alla scoperta di quel mediano venezuelano tutto grinta e sostanza pescato dall'Amburgo, con una media di massimo 20 presenze all'anno in campionato da buon jolly e poco altro. Eppure, chi al Genoa lavora dietro le quinte - Preziosi junior, Fabrizio, insieme a Omar Milanetto - ci ha visto lungo.

PLUSVALENZA IN ARRIVO - Rincon al Grifone ci arriva davvero, addirittura a parametro zero. Neanche un euro sborsato per quello che oggi è uno dei centrocampisti più apprezzati del nostro campionato. Corre, rincorre, non molla un centimetro. Ed è maturato tantissimo anche nella fase di gestione del pallone, sempre meno confusionaria e più ragionata. Non a caso, il Genoa si sta preparando a un'ennesima plusvalenza alla Preziosi con un giocatore preso dal nulla. La Juventus lo apprezza, ma non ha ancora affondato il colpo; l'Inter lo fa seguire ogni domenica ma preferirebbe un investimento diverso. Lo avrebbe voluto alla sua Roma l'ormai ex ds Walter Sabatini, che lo ha cercato in estate e ci avrebbe provato per gennaio. Incroci mancati. Come quello col Crystal Palace, Rincon era praticamente già diretto in Premier non fosse che il Genoa non ha chiuso per Hernanes.

PERICOLO CONTRATTO - Da quel momento, c'è un rinnovo del contratto promesso e non ancora completato, le richieste sono salite. Il Genoa è tranquillo, se ne sta parlando, ma una cessione a gennaio potrebbe evitare i problemi di un ingaggio da ripensare e sistemare i bilanci del Grifone. Che sa sempre trovare un'alternativa e sa come trattenere Rincon con un contratto a scadenza nel 2018 potrebbe quasi diventare rischioso, un pericolo da non correre. Tra gennaio e giugno, comunque, sarà ai saluti. Preziosi lo ha scoperto coi suoi uomini, se lo è goduto, presto farà cassa con il Generale Rincon. L'uomo preso a sorpresa tra i sorrisi di chi non poteva neanche immaginare che a ridere, ancora una volta, sarebbero state le casse del Genoa.