Il Barcellona vuole Marco Verratti e lui vuole il Barcellona. “Lasciatemi andare nel club catalano, io a Parigi non torno”. E’ questo il messaggio che l’ex centrocampista del Pescara ha lanciato al Paris Saint-Germain. Il giocatore entra in campo in prima persona per chiedere la cessione. Da Parigi, però, la replica è sempre la stessa: “Verratti non si vende”. Il presidente Nasser Al-Khelaifi chiede 100 milioni di euro per cedere il classe 1992. Il PSG per provare a convincerlo a restare in Francia gli ha offerto un prolungamento del contratto in scadenza nel 2021 con aumento dell’ingaggio a 8 milioni di euro, ma Verratti al momento non è interessato. Il Barcellona di fronte al muro parigino non molla la presa, ma valuta anche le alternative per rinforzare il centrocampo

PIANO B - Secondo El Mundo Deportivo, quotidiano molto vicino alle vicende di casa Barcellona, la principale alternativa a Marco Verratti è Miralem Pjanic. Stando al quotidiano, Txiki Beguiristain si innamorò dell'attuale centrocampista della Juve quando giocava ancora al Lione e, nel 2008-09, affrontò i catalani in Champions League. In quel doppio confronto il bosniaco giocò appena un minuto nella gara d'andata, ma i dirigenti catalani lo avevano già messo nel mirino. Dopo la prima stagione positiva in bianconero, il Barcellona ha rinnovato l’interesse per il regista bosniaco. Pjanic alla prima annata alla Juve ha convinto tutti grazie a otto gol e quindici assist in 47 partite. Numeri importanti, che non sono passati inosservati a Barcellona. Verratti resta il primo obiettivo, Pjanic è l’alternativa. E la Juve? I bianconeri non hanno alcuna intenzione di cedere il bosniaco, arrivato solo un anno fa dalla Roma per 32 milioni di euro.