Intervenuto ai microfoni di Premium Sport, l’allenatore del Sassuolo, Eusebio Di Francesco ha parlato della gara persa per 3-1 contro la Roma: "Già il fatto di aver fatto un grande primo tempo ed essere sotto di un gol era un risultato ingiusto. Fino al sessantesimo siamo stati in partita alla grande creando tante occasioni poi siamo calati anche perché la Roma ha giocatori con tantissima qualità. Ma mi tengo stretta la prestazione, la squadra ha giocato con la spensieratezza che piace a me".

TROPPO SUPERFICIALI - "Se nel primo tempo avessimo chiuso in vantaggio non ci sarebbe stato niente da dire. Non mi sono piaciuti alcuni momenti di gestione della gara, volevamo fare giocate troppo difficili che sono diventate superficiali. Poi se crei tantissimo e non segni, squadre come la Roma ti puniscono".

DEFREL - "E’ pesato l’infortunio a Defrel? Sì, anche se alla Roma togliamo Salah perde di sprint. Noi abbiamo giocatori importanti, purtroppo Defrel quest’anno l’abbiamo avuto pochissimo. Ha fatto un’ottima gara così come tutti. Ha avuto anche l’opportunità per segnare ancora e doveva essere più freddo e cinico ma la sua prestazione è stata di altissimo livello. Il suo infortunio è di tipo traumatico ma quest’anno siamo stati molto sfortunati con gli infortuni, nell’ultimo allenamento ne abbiamo avuti due, Mazzitelli e Gazzola".

IO ALLA ROMA? - "Io alla Roma l’anno prossimo? Non è il momento di parlare di queste cose. Ho un contratto di due anni con il Sassuolo. Mi inorgoglisce essere accostato a squadre come la Roma ma voglio finire alla grande questa stagione per poi fare tutte le valutazioni".