Totò Di Natale, ex attaccante di Empoli e Udinese, parla a Gianlucadimarzio.com delle nuove leve del calcio italiano: “Quando ho iniziato io, vent'anni fa, le distrazioni erano poche, ti concentravi solo sul campo, e il calcio italiano aveva in ogni ruolo alcuni dei giocatori più forti del mondo. Dovremmo cercare di seguire la crescita dei nostri ragazzi fin dai primi anni, evitargli eccessi contatti con i social e con tutto ciò che è esterno al mondo del pallone. Ce ne sono tanti bravi, di talento: Chiesa, Cristante, Barella, Berardi, Verdi, Verratti, Belotti, Caldara, Gagliardini, Pellegrini... A questo gruppo se ne stanno aggiungendo altri e penso che al prossimo Europeo avremo una squadra validissima”.