Dopo il Lecce e il Cesena, anche il Brescia ha depositato un ricorso contro la Figc e la Lega presso l'Alta Corte di Giustizia per l'annullamento e/o la riforma della decisione della Corte di Giustizia Federale della Federcalcio del 15 settembre scorso, che ha respinto il ricorso contro la delibera della neo costituita Lega Serie A del primo luglio scorso di approvazione dello statuto e del regolamento.

Come per Lecce e Cesena il nuovo ricorso fa riferimento all'art. 19 (comma 2, par. 3) riguardante la ripartizione dei proventi derivanti dalla commercializzazione centralizzata dei diritti televisivi.