Didier Drogba al Milan? Didier Drogba alla Juventus? Didier Drogba torna al Chelsea? No, nonostante tutte le voci sul futuro del bomber ivoriano il diretto interessato non è interessato a lasciare la Cina e per ora si concentra solo sulla Coppa d’Africa, ormai alle porte. Questo è ciò che emerge dall’intervista esclusiva realizzata ai microfoni di Eurosport per Eurogoals, il magazine del lunedì dedicato al calcio internazionale.
FUTURO VIA DALLA CINA? - “La gente parla troppo: sono tutti attentissimi alle voci sul mio futuro ma in realtà nessun club mi ha mai contattato direttamente – con queste parole Drogba getta acqua sul fuoco del mercato -. Ho un contratto qui a Shanghai e al momento mi sto godendo le vacanze: un po’ di relax prima della Coppa d’Africa”.
L’INCUBO AFRICANO - Già, la Coppa d’Africa, che porta con sé ricordi amari per Didier Drogba: due finali e due sconfitte, nel 2006 sbagliando un rigore (il primo della serie) contro l’Egitto e nel 2012 con un altro errore dal dischetto – ancor più decisivo – a 20 minuti dalla fine contro lo Zambia. “Ho ancora divcersi trofei da vincere, ma la Coppa d’Africa per me è in cima alla lista – sottolinea l’ivoriano -. Ci abbiamo provato per anni e ci siamo andati vicini, quindi spero proprio di poter abbracciare presto quel trofeo”.
IL TRIONFO IN CHAMPIONS - Dai rigori sbagliati con la nazionale a quello, decisivo, segnato nell’ultima finale di Champions. “Avevo grande fiducia: quando ho preso il pallone e l’ho appoggiato sul dischetto sapevo già che avremmo vinto”. Anche perché ‘qualcuno’ si era già preso la briga di agguantare l’1-1 contro il Bayern all’88’: “Quel gol mi ricorda un po’ la rete segnata da Basile Boli, sempre a Monaco [nella finale di Champions del 1993] contro il Milan. […] È stato veramente un momento speciale: negli anni al Chelsea è cresciuta una squadra sempre più unita ed è stato fantastico combattere insieme per vincere il trofeo”.