Ultima giornata di Europa League e ultimi verdetti: novanta minuti che hanno stabilito chi farà parte dei sedicesimi di finale.

Dodici partite alle 19, a partire dal match dentro-fuori tra Slavia Praga e Astana, con la vittoria dei kazaki per 1-0 grazie ad Anicic, che vale il secondo posto nel gruppo A. Il Villarreal, già qualificato come primo, perde contro il Maccabi Tel-Aviv ultimo e fuori da tutto: decide Blackman.

Scontro diretto per la testa del gruppo B: la Dinamo Kiev asfalta il Partizan, vincendo 4-1 con il gol di Morozyuk e la tripletta di Moraes. Già eliminati Young Boys Skenderbeu, protagonisti dell'altra sfida, che termina 2-1 (Hoarau, Assale e Gavazaj).

Si è deciso tutto negli ultimi 90' nel girone C: il Ludogorets pareggia sul campo dell'Hoffenheim  (Ochs e Wanderson) e si qualifica assieme al Braga, che passa come primo nonostante la sconfitta contro l'Istanbul Basaksehir (2-1, reti di Visca, Emre e Silva)

Nel gruppo D, quello del Milan, l'Austria Vienna pareggia 0-0 contro l'AEK Atene: greci qualificati ai sedicesimi. 

Atalanta prima nel girone E, tra le già eliminate Apollon ed Everton.termina 0-3 (doppio Lookman e Vlasic)

Verdetti anche nel gruppo F: passano Lokomotiv Mosca e Copenaghen, eliminate lo Sheriff Tiraspol di Bordin e lo Zlin. Danesi e russi vincono 2-0 contro moldavi e cechi (Sototiou, Luftner, Miranchuk e Farfan).


Si prosegue poi alle 21.05 con le altre partite. Sfida a distanza per il primato nel girone G: la Steaua Bucarest deve perde il primato in casa contro il Lugano, ne approfitta il Viktoria Plzen che vince sul campo dell'Hapoel Beer-Sheva e passa come primo.

L'Arsenal, certo del primo posto nel gruppo H, strapazza 6-0 il Bate Borisov ultimo, mentre la Stella Rossa batte il Colonia nello scontro diretto per il secondo posto.

Seconda piazza in bilico anche nel girone I: la spunta il Marsiglia, che pareggia contro il Salisburgo primo, mentre il Konyaspor fa 1-1 a Guimaraes.

Stravolte le gerarchie nel gruppo J: Ostersunds pareggia a Berlino (il portiere dell'Hertha Klinsmann para un calcio di rigore) e perde la vetta in favore dell'Athletic Bilbao che fa 1-0 in casa dello Zorya Luhansk.

Nel girone K, quello della Lazio, il Vitesse batte il Nizza già matematicamente secondo.

Vardar e Rosenborg non si giocano nulla e fanno 1-1 (a segno su rigore l'ex Juve Bendtner), ben più importante invece lo scontro tra Real Sociedad e Zenit San Pietroburgo: i russi di Mancini vincono 1-3 e si aggiudicano il primo posto del gruppo L.