Il presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero ha dichiarato a margine della presentazione del nuovo logo della Figc: "Nell'era di oggi il Var ci sta bene, ma penso che si sia perso un po' di colore e anche un po' di tempo durante le partite. Per me è importante che l'arbitro rimanga, così si perde anche il gusto di reclamare o di dire che ha fatto bene. Del resto io sono cresciuto nei bar, dove si discuteva dal lunedì al venerdì. Col Var risultati più giusti? Anche prima erano giusti. Io (la Sampdoria, ndr) domenica ho preso tre rigori, tutti senza Var, e c'erano tutti e tre. Certo, l'ultimo al 94' lo poteva evitare, ma l'arbitro ha fatto il suo dovere. Se ha ragione Allegri che in Primavera le partite dureranno molto di più? Questa cosa dello schermo dura pochi secondi, molte volte l'arbitro prende la decisione senza andare a vedere lo schermo. Gli arbitri sono umani e cercano di non sbagliare, ma non sono in malafede. Parlandone male, invece, stiamo facendo l'errore di allontanare la gente dagli stadi". 

"Schick? Il ragazzo è sano, si allena e sapevamo tutti che non era venuto dai tre mesi di allenamento che fanno tutti dopo le vacanze. Quando la Roma lo ha acquistato aveva fatto due settimane da solo, adesso si sta allenando e credo che prestissimo lo vedremo in campo". 
"Montella è un uomo coraggioso, perché per mettere insieme tutti quei fenomeni ci vuole tanto coraggio".