Pradé, ds della Fiorentina, prima della partita ha dichiarato: "Vista la semifinale dello scorso anno, l'obiettivo sarebbe quello di migliorarsi e arrivare in finale". Ma la stagione europea della Viola inizia male: sconfitta casalinga contro il Basilea, ex squadra di Paulo Sousa, ora sulla panchina toscana. Nonostante il vantaggio lampo di Nikola Kalinic, finalista lo scorso anno con il Dniro, e il palo di Blaszczykowski, la Fiorentina si è fatta raggiungere e poi superare. 

ESPULSIONE DECISIVA - Decisiva l'espulsione diretta di Gonzalo Rodriguez al 65'. I gol dell'ex Pescara Bjarnason al 71esimo e dell'egiziano Elneny al 79esimo piegano una Fiorentina che in 11 contro 11 era in pieno controllo. Inizio in salita, quindi, per la squadra di Paulo Sousa, che sognava di regalare un altro risultato al popolo del Franchi.