Dopo aver fatto il diavolo a quattro negli scampoli concessigli da Sousa a dicembre, Mauro Zarate stasera aveva una grande occasione per fortificare la sua posizione ed allontanare il rischio panchina. Invece l'argentino è stato espulso a metà ripresa, nell'ottavo di finale di Coppa Italia con il Chievo, vanificando per altro anche la possibilità di trovare nuovamente spazio nel quarto contro il Napoli. Un rosso ingenuo, per un fallo da dietro in ripiegamento a centrocampo, e che sicuramente non avrà fatto piacere a Sousa. Da valutare la reazione del portoghese e quella della società, anche in ottica mercato.