L'allenatore della Fiorentina, Paulo Sousa, ha parlato alla vigilia della sfida di Europa League contro lo Slovan Liberec: "Abbiamo qualità per fare gol, c'è qualità per creare. Mi sorprende, non mi preoccupa il fatto che la Fiorentina non riesca a segnare. Non dipende dalle due punte o dal tridente o da una punta sola. Gli attaccanti possono essere tre, due, uno. In alcuni momenti siamo al nostro livello, in altri no. Però riusciamo a creare, a trovare soluzioni, a osare come nell'ultima gara. Serve dare continuità per trovare la performance giusta e questo viene con le vittorie. Vogliamo creare per essere protagonisti e vincere alla fine. Ilicic? Ha qualche fastidio, ci sono ore per recuperare. Speriamo che domani sia al 100 % e che ci possa aiutare".

RISULTATI DA CONFERMARE - "Nel nostro mestiere sappiamo che contano i risultati. Sono arrivato lo scorso anno con aspettative basse da parte di tutti, anche da parte della squadra. Abbiamo sorpreso tutti ma se non mantieni il livello presentato è normale che arrivi il momento in cui sei criticato perché non riesci a mantenerlo. Io, principalmente, mi concentro esclusivamente su quel che posso controllare. Dò il massimo nell'allenamento per aiutare i ragazzi ad avere la miglior performance. A livello di cambiamenti tattici, lo scorso anno abbiamo parlato di creare, iniziando un percorso quest'anno con i giocatori che avevamo in una direzione. Poi ci siamo spostati, abbiamo continuato a dare più spazio a questo lavoro. Come squadra, abbiamo bisogno dei giocatori più influenti che diano performance importanti. Quando parlo di coraggio, non individualizzo. Parlo di squadra. Non penso mai al pareggio, la mia mentalità è puntare sempre alla vittoria. Domani è la prossima, vogliamo vincere. Mi aspetto una Fiorentina protagonista nella partita; voglio una squadra intensa in entrambe le fasi, le squadre ceche giocano ad alta intesità e dobbiamo partire concentrati con ritmi alti. In ogni piazza si può analizzare, numeri e fatti aiutano a confrontare. Le aspettative mentali influiscono tanto. La performance viene sostenuta nel risultato della squadra. Vogliamo migliorare individualmente e collettivamente, la vittoria dà inerzia positiva".