Una delle poche belle notizie in casa Fiorentina della giornata di ieri è giunta dalla prestazione, novanta minuti senza problemi fisici, di Mario Alberto Santana, schierato in campo dal tecnico della formazione Primavera Renato Buso nella sconfitta casalinga contro il Genoa. Il laterale argentino, schierato in una posizione di interno di centrocampo a destra nel 4-3-3 che diventava in fase offensiva 4-2-3-1, ha dimostrato, in particolare nella prima ora di gioco, di essere brillante sia in fase offensiva, dove ha fornito cross interessanti (in particolare uno al 33', non sfruttato da Seferovic), che in fase difensiva, andando a chiudere alcune diagonali fondamentali per la squadra di Buso.

Applausi per Santana da parte dei quasi cinquecento spettatori che ieri mattina hanno affollato le tribune del campo di Fiesole Caldine per un giocatore pienamente recuperato dopo cinque mesi di stop, dovuti alla rottura del legamento esterno del crociato del ginocchio destro. Molto probabile per l'ex esterno del Palermo una convocazione in vista di Fiorentina-Lazio, anticipo di campionato di sabato prossimo alle ore 18. Fra le buone notizie della squadra Primavera anche il recupero lampo di Federico Masi, difensore classe '90, che in 100 giorni si è ristabilito dopo rottura al crociato anteriore del ginocchio sinistro rimediata al termine della scorsa stagione.