Avanti insieme. La Roma e Alessandro Florenzi sono pronti a rinnovare il contratto a scadenza nel 2019, un discorso impostato da tempo e rinviato nei mesi per una differenza economica sulla cifra definitiva dell'ingaggio di Florenzi, pronto a raddoppiare gli attuali 1,7 milioni di euro a stagione di base fissa. Eppure, il suo contratto è diventato un caso con tanto di rumors per l'inserimento della Juventus che è sempre attenta ai migliori italiani, cercherà un esterno destro e si fionda spesso sui giocatori a scadenza. Quasi un identikit perfetto, quello di Alessandro.

MANOVRA PRONTA - Il presidente Pallotta però è convinto e vuole trattenere Florenzi, così come lo è il giocatore: tutti pronti a definire il discorso rinnovo al più presto con un altro incontro in agenda per il ds Monchi, altra figura convinta delle qualità di Florenzi al punto da volerlo blindare. Una manovra che allontanerà lo spettro bianconero, la paura di un Pjanic-bis ma con un giocatore legatissimo alla città e ai colori giallorossi. La Roma vuole assolutamente evitare questo scenario. E adesso il rinnovo pluriennale (sarà fino al 2022 o 2023, ancora da decidere) è più vicino.