La rivista economica americana Forbes ha stilato la classifica dei marchi sportivi di maggior valore in tutto il mondo: a guidare la graduatoria c'è il Real Madrid, con una valutazione da 3,3 miliardi di dollari, davanti a un'altra spagnola, il Barcellona (3,2 miliardi) e ad un'inglese, Manchester United (2,81 miliardi). Proprio gli inglesi vengono scalzati dalla vetta che avevano mantenuto sino all'anno scorso. Real campione d'Europa e campione di ricchezza, dunque.

CHE CRESCITA! - I Blancos hanno il più alto fatturato di qualsiasi squadra sportiva (650 milioni dollari nel corso della stagione 2011-12), ed i ricavi sono in crescita del 62% negli ultimi tre anni. Secondo quanto riporta businesscommunity.it il club ha esteso il suo accordo con Adidas con un contratto da 42 milioni dollari all'anno e ha una sponsorizzazione con l'Emirates, compagnia aerea degli Emirati Arabi Uniti, sponsor tra le altre anche del Milan. 

POCA ITALIA - A rappresentare il Bel Paese solamente la Ferrari (al 21° posto) e il Milan (50°): la Gazzetta dello Sport riporta che la scuderia di Maranello rispetto al 2013 si conferma in 21/a posizione (1,2), mentre la società rossonera in un anno perde valore (da 945 milioni di dollari a 856) e scende nel ranking di ben tredici posti (da 37 a 50).

CALCIO SOCCOMBE  - I team di baseball e football americano, con New York Yankees, Dallas Cowboys, Los Angeles Dodgers, New England Patriots, Washington Redskins e New York Giants dominano nelle prime dieci posizioni. L'unica altra società calcistica presente nella top ten è il Bayern Monaco, che è valutato 1,85 miliardi. Lontani gli altri tre club, sempre inglesi: Arsenal al 16°, Chelsea al 48° e Manchester City al 49°.