Mancano ancora sei giornate alla fine del campionato ma l’Inter vuole già mettere le cose in chiaro e definire il futuro di Yuto Nagatomo, attualmente in prestito al Galatasaray. Dopo qualche incertezza iniziale, il giapponese ha accettato l’esperienza in Turchia, dove ha immediatamente guadagnato i gradi di titolare (per lui già dieci presenze con la nuova maglia, tutte dal primo all’ultimo minuto). Una condizione non indifferente al difensore, che dopo le molte panchine all’Inter ha finalmente ritrovato il piacere del campo e quella continuità tanto preziosa per un calciatore.

DISTANZA TRA LE PARTI - L’intenzione dell’Inter è quella di non rinnovare il contratto di Nagatomo, in scadenza nel giugno del 2019. Lo stesso calciatore giapponese proseguirebbe volentieri con la maglia del Galatasaray, ma ad oggi tra i due club c’è ancora distanza sulle cifre. Secondo le indiscrezioni giunte, la cifra richiesta dall’Inter sarebbe di circa 5 milioni di euro, mentre il club turco non vorrebbe spingersi oltre i 2 milioni. C’è da trattare.

INCONTRO AD APPIANO - E anche per questo motivo ieri Federico Pastorello si è recato ad Appiano Gentile, dove ha incontrato Piero Ausilio e, tra gli altri, ha intavolato anche il discorso relativo a Nagatomo. Il ds nerazzurro gli ha ribadito la linea del club nerazzurro, che a giugno scorso non si è lasciato prendere per il collo dallo United nella trattativa Perisic e di certo non ha intenzione di cambiare strategia proprio adesso. Sarà necessario ancora del tempo, anche perché il Galatasaray intende puntare sulla volontà del calciatore, che in casi come questo diventa sempre molto influente. Al momento la distanza tra le parti è notevole, ma la linea del club turco potrebbe ammorbidirsi in caso di vittoria del titolo nazionale: mancano 5 giornate al termine del campionato e il Galatasaray conserva un punto di vantaggio sul Beiktas secondo in classifica.