La sconfitta di sabato sera nella San Siro rossonera ha lasciato in dote al Genoa un KO che rischia di rivelarsi pesante per il prosieguo della stagione.

Aldilà dell'1-0 subito dal Milan, che lascia comunque i rossoblu ben lontani dalla zona retrocessione, la vera brutta notizia per Andrea Mandorlini è arrivata dall'infermeria. Ad uscire acciaccato anzitempo dal Meazza è stato Armando Izzo, sempre uno dei migliori genoani anche in questo lungo periodo di vacche magre.

Il difensore napoletano ha abbandonato il terreno di gioco a metà del secondo tempo per sospetto stiramento muscolare. Le sue condizioni verranno valutate tra oggi e domani, ma è molto probabile che Izzo possa saltare la gara contro l'Atalanta in programma a Marassi tra due settimane, dopo la sosta per le nazionali.

Proprio la settimana di riposo potrebbe però permettere allo staff sanitario rossoblu di recuperare una pedina preziosa come Miguel Veloso, assente praticamente da metà dicembre, se si esclude il fugace rientro di inizio febbraio coinciso con la ricaduta che ancora adesso lo sta costringendo ai box.

Dopo settimane di lavoro a parte, il portoghese sta accelerando i tempi per rientrare a pieno regime a disposizione di Mandorlini, al quale un metronomo come lui servirebbe come il pane.