Fino a pochi giorni fa il suo nome era nella lista dei possibili sostituti di Ivan Juric sulla panchina del Genoa.

Con la conferma del tecnico croato alla guida del Grifone, nonostante i pessimi risultati di questo avvio di stagione, Davide Ballardini, ex che da queste parti ha lasciato grandi ricordi, è rimasto ancora senza panchina. Eppure, per l'allenatore romagnolo, la scelta operata da Preziosi di puntare ancora su Juric è quella giusta: "Voglio rassicurare i tifosi genoani da lontano - ha dichiarato Ballardini a Repubblica - la loro squadra si salverà e farà bene, anche e soprattutto grazie al fatto che è rimasto Juric".

Ballardini rafforza poi la sua convinzione analizzando tutte le componenti in essere nel Genoa attuale: "Sono convinto che Preziosi abbia fatto bene a tenersi il suo allenatore - continua - A Pegli ci sono una rosa competitiva, dei valori, più avanti rientreranno alcuni giocatori fondamentali. E basta pensare alla qualità messa in campo dal Genoa a Reggio Emilia, contro il Sassuolo, per capire che appena la ruota girerà si potranno rimettere a posto le cose".

Tra le armi a disposizione di Juric per raddrizzare una stagione nata male, Ballardini inserisce anche il possibile cambio di modulo: "Se ce l'ha fatta il Chelsea dell'anno scorso, che nel giro di un mese ha cambiato da 4-4-2 a 3-4-3 e poi ha vinto la Premier, figuriamoci se non ce la fa il Genoa".

Infine, Ballardini, si lascia scappare un retroscena sulla sua posizione professionale: "Di recente ho già ricevuto proposte da alcuni club di serie A ma non dal Genoa, vi garantisco".