Saranno principalmente due gli obiettivi in entrata che il Genoa cercherà di mettere a segno nella sessione di mercato che prenderà il via domani.

Come lo stesso direttore generale rossoblu Giorgio Perinetti ha più volte affermato, anche ai nostri microfoni, dirigenza ed allenatore hanno concordato di inserire in rosa un rinforzo per reparto. Avendo già sistemato l'attacco con l'arrivo prematuro di Pepito Rossi, va da sè che restano ancora da sistemare soltanto difesa e centrocampo.

In particolare la ricerca di un mediano di corsa e quantità sembra in assoluto la priorità. Già in estate d'altronde si era cercato invano di tappare quella falla causata un anno fa dalla cessione di Rincon alla Juventus. Il sogno sarebbe quello di riportare a casa proprio un giocatore bianconero cresciuto nel settore giovanile rosso, ossia Stefano Sturaro. Operazione tuttavia molto complessa soprattutto perché Allegri non vuol saperne di privarsi di quello che considera un vero e proprio jolly per difesa e centrocampo. Nell'impossibilità di arrivare al mediano sanremese si proverà allora a puntare forte su Afriyie Acquah del Torino.

Nella linea arretrata l'obiettivo principale fino a qualche settimana fa sembrava essere Luca Caldirola del Werder Brema. Sull'ex capitano della nazionale under 21 azzurra sembra però essere passato nettamente in vantaggio il Cagliari. Ecco dunque che l'attenzione dei liguri potrebbe spostarsi verso altri obiettivi come il milanista Gabriel Paletta.

Sistemati difesa centrocampo, il Genoa potrebbe poi pensare ad altri colpi ma solo in sostituzione ad eventuali uscite. Attenzione poi ai mercati sudamericani e balcanici, campionati nei quali spesso Il Grifone ha pescato a piene mani in passato. Da qui però più che soluzioni immediate, potrebbero arrivare eventuali investimenti in ottica futura.